Pietro Melchioro #AbitantiMegahub

Tra le mura del maglificio sono passati molti e molte professionist*, ognuno con una storia e una passione diversa. 


Oggi faremo due chiacchere con Pietro Melchioro, tra i fondatori dell’associazione Megahub e tutor dei corsi di robotica e digitale. 


Ciao, sono Pietro Melchioro. In Megahub posso essere definito “colui che risolve i problemi”


Ciao Pietro, in Megahub sei ormai diventato un punto di riferimento per la robotica. Di cosa ti occupi invece, quando non sei in Officina?

Lavoro per Confartigianato Imprese, un’azienda che accompagna e tutela le piccole imprese di artigiani offrendo loro servizi per crescere e competere nel mercato. Sono il dirigente di categoria della zona tra Valdagno e Montecchio; quindi, sono il punto di riferimento per gli artigiani della zona che hanno bisogno di assistenza tecnica. Sviluppo software e risolvo problemi informatici. Inoltre, in Confartigianato tengo corsi di formazione sul digitale.

Ho una mia ditta, la Jolly Roger, con cui realizzo siti web e applicazioni web utilizzando le migliori tecnologie del momento, insieme programmatori informatici, grafici ed editor.


E come sei entrato in contatto con Megahub?

Confartigianato era un partner di Megahub alla sua nascita: si organizzavano serate e corsi insieme. Quando sono arrivato qui ho conosciuto Giuseppe, Martino e tutti gli altri. Insieme abbiamo fondato l’Associazione Megahub: siamo un gruppo di liberi professionisti nel settore dell’artigianato e digitale e siamo tra i tutor dei corsi dell’Officina di Megahub

Hai trovato il posto giusto per trasmettere la tua passione per l’artigianato e il digitale. Cosa ti piace maggiormente?

Il fablab di Megahub è un posto che dà la possibilità di creare e realizzare ciò che si vuole. Se si ha un’idea, un progetto da realizzare, l’Officina dispone degli strumenti per costruire qualsiasi cosa.

Per me Megahub è libertà di poter costruire, libertà di poter realizzare le proprie idee.


Che attività svolgi nell’Officina?

Sono un tutor dei corsi di elettronica, di robotica. So utilizzare tutti i macchinari e strumenti presenti in Megahub ma il mio “preferito” è il taglio laser. È uno strumento importantissimo per tagliare, modificare e costruire.

Mi piace chiamare quello di cui mi occupo “elettronica spinta”. I progetti più particolari, che richiedono competenze elettroniche e informatiche di alto livello, li gestisco io. 


Sei anche un grande appassionato di hackathon, giusto?

Ho partecipato a tantissimi hackathon, diversi tra loro,  sia come “giocatore” che come organizzatore. 

Ho partecipato anche ad hackathon di grandi dimensioni, con più di 200 persone. Durante la pandemia ho gestito un hackathon online, a cui avevano partecipato più di 400 persone. 


Facciamo un passo indietro. Che cos’è un hackathon?

Un Hackathon è un evento, normalmente di due o tre giorni, per informatici e appassionati di innovazione digitale.Ogni hackathon ha un certo tema e i  partecipanti si dividono in squadre, di quattro o cinque persone, e collaborano intensivamente su un progetto comune.
La squadra che elabora il miglior progetto/soluzione al problema richiesto dal tema dell’evento, vince la competizione. 

Qualche mese fa avete organizzato un Hackathon con i ragazzi del progetto Fabschool, ci racconti come è andato? Qual era il progetto e la tematica da affrontare?

Esatto, abbiamo organizzato un Hackathon pensato come conclusione di alcuni dei percorsi di Fabschool*. 

*Fabschool è un progetto che si è svolto in contemporanea da noi, in Megahub, e nei poli Verona Fablab, 311 Verona, Mantova Fablab, Associazione Fablab Dolomiti, Consorzio Cata Belluno e impresa sociale Polo9 ad Ancona. Abbiamo intrapreso con i ragazzi delle scuole superiori dell’Istituto Professionale Garbin, a Schio, dei percorsi innovativi su digitale, robotica e tecnologia.

PENSARE ALLE SMART CITIES NELL’ALTO VICENTINO

Il tema che abbiamo assegnato erano le SMART CITIES, le “città intelligenti”. che gestiscono le risorse in modo intelligente, mirando a diventare sostenibili economicamente e dal punto di vista energetico.

In questo video Michael, un altro dei tutor coinvolti nell’Hackaton, ci spiega in modo semplice cosa sono le smart cities

I ragazzi dovevano immaginare come potrebbero essere delle smart cities nel nostro territorio. Come possono delle città, nel nostro piccolo, grazie alla tecnologia e al digitale, migliorare la qualità della vita dei cittadini. Abbiamo quindi chiesto loro di pensare a una possibile soluzione che rispondesse a tre tematiche molto importanti:

1)      “Smart cities Model”: Come poter applicare il modello delle smart cities alla nostra realtà, nel nostro territorio.

2)      “Smart cities Nervous system”: Pensare a uno strumento che consenta di rilevare e risolvere i problemi più importanti della città

3)     “Smart cities Environmental Tool”: Pensare a uno strumento che aiuti a risolvere un problema ambientale legato alla città. Ovvero, capire come la tecnologia e il digitale può risolvere il grande problema del cambiamento climatico

Devo dire che l’Hackathon è stato organizzato molto bene: è stato creato un sito e dei video su youtube apposta per l’evento dove i ragazzi potevano informarsi e raccogliere nozioni importanti sulle smart cities, per prepararsi in vista della competizione.

Sono sicuro che verranno organizzati altri hackathon in futuro, la struttura dell’Officina è l’ambiente ideale per lavorare a progetti di questo tipo.

Clicca qui per vedere un riassunto della giornata!

Esempi di riciclo e upcycling

I tutor di Megahub stanno facendo delle attività con le scuole dedicate all’upcycling e al riciclo: qui vi diamo qualche assaggio di questi laboratori green


Con il plotter che puoi usare in Megahub abbiamo creato delle etichette personalizzate per dare vita a vecchie magliette!


Grazie al taglio laser ragazzi e ragazze possono sperimentarne l’utilizzo per tagliare vecchi pezzi di compensato o di cartone per creare nuovi oggetti decorativi e utili alla loro vita di tutti i giorni


Oppure con le stampanti 3D puoi riparare le componenti di vecchi oggetti rotti 😉


Se sei un educatore e vuoi saperne di più contattaci, se sei un maker ti aspettiamo nel fablab: continua la lettura per saperne di più!

In Megahub il Fablab è il cuore di tutto… un laboratorio di manifattura digitale in cui è possibile costruire quasi qualsiasi cosa!

Un fab lab (dall’inglese fabrication laboratory) è una piccola officina che offre servizi personalizzati di fabbricazione digitale.
Un fab lab è generalmente dotato di una serie di strumenti computerizzati in grado di realizzare, in maniera flessibile e semi-automatica, un’ampia gamma di oggetti. (…) i fab lab hanno dimostrato grandi potenzialità nel fornire ai loro utenti gli strumenti per realizzare in proprio dispositivi tecnologici. Tali dispositivi possono infatti essere adattati alle esigenze locali o personali in modi tuttora non accessibili alle produzioni su larga scala.
Il concetto di fab lab nasce da un’idea del prof. Neil Gershenfeld del MIT... Continua la lettura su Wikipedia

Il Fablab è il garage dei sogni di ogni smanettone che sente la necessità di arrangiarsi per aggiustare e creare oggetti.

Qui potrai trovare materiali e macchine professionali a disposizione a costi ridotti per tutte le tue esigenze. Lavorazioni al laserfrese CNC e prototipazione rapida tramite stampa 3D sono solo alcuni degli esempi di risorse che puoi trovare in un fablab.

Inoltre al fablab troverai dei tutor e una comunità di persone come te a cui chiedere consigli e con cui condividere una vastità di saperi…

Quindi cosa si può fare nel fablab di Megahub?

  • 1. affittare il macchinario che ti interessa per i tuoi progetti personali
  • 2. fare una visita e conoscere i tutor (chi segue la falegnameria e carpenteria c’è il martedì e giovedì, per il resto dei macchinari il sabato). Con loro puoi parlare dei progetti fatti o di quelli futuri: manda una email a fablab@megahub.it per programmare la tua visita

L’elenco dei macchinari puoi vederlo cliccando qui!

Oppure scopri come avere un tuo spazio di prototipazione: www.megahub.it/spazi-per-la-prototipazione


p.s. Megahub segue alcuni principi chiave della rete globale dei Fablab LEGGI LA FAB CHARTER

Hackathon sulle SMART CITY

Cos’è un hackathon?

Un hackathon (anche detto hackfest) è un evento al quale partecipano, a vario titolo, esperti di diversi settori dell’informatica: sviluppatori di software, programmatori e grafici. Un hackathon generalmente ha una durata variabile tra un giorno e una settimana. Un hackathon può avere varie finalità lavorative, didattiche, sociali.

Il termine nasce dalla crasi di due termini: hack (in informatica violareattaccare) e marathon (maratona) partendo proprio dal virtuosismo informatico promosso dagli hacker.

(…) A partire dagli anni duemila gli hackathon hanno ampliato i loro orizzonti diventando occasioni promosse da società del settore informatico per lo sviluppo rapido di nuovi software[8] e, grazie al loro approccio tipico di problem solving[9] (soluzione dei problemi), terreno di ricerca da parte di venture capitalist (traducibile con capitalisti di ventura) di nuovi team (gruppi di lavoro), startup (nuove e dinamiche aziende) o aree geografiche in cui investire o idee innovative da finanziare.

Tradizionalmente gli hackathon partono con una presentazione del programma e, se esiste, dell’argomento al centro dell’evento. I partecipanti passano alla proposta di idee e alla formazione di squadre in base agli interessi e alle competenze. Le squadre sono formate generalmente da 4-5 persone (cit. Wikipedia)

Venerdì 08 Aprile dalle 8:00 alle 18:00 studenti e studentesse si sfideranno con idee innovative riguardo al tema Smart Cities

Ci saranno 3 sfide tra cui scegliere per inventare nuove soluzioni in uno di questi ambiti:

1.Smart City Model

La smart city è una città che gestisce le risorse in modo intelligente, mira a diventare economicamente sostenibile ed energeticamente autosufficiente, ed è attenta alla qualità della vita e ai bisogni dei propri cittadini.

2.Smart City Nervous System

Il “sistema nervoso” della città, che rappresenta un insieme di strumenti, sensori, ecc che permettono agli edifici (privati e non) di ottenere informazioni, per comunicarle ai residenti. Miglioramenti dell’efficienza elettrica di tutto, illuminazione, servizi, parcheggi, trasporti pubblici …

3.Smart City Environmental Tool

Uno degli strumenti più utili simbolo della smart-city è la colonnina di acquisizione informazioni ambientali (temperatura, umidità, polveri, vento, rumore, ecc. ) che possa condividere informazioni con l’infrastruttura della città…


Com’è andata? Clicca qui per vedere un riassunto della giornata!

Oppure scopri il progetto Fabschool

Inaugurazione Fabschool corner al Faber box

Finalmente il laboratorio digitale dedicato agli studenti del Campus di Schio e delle scuole dell’Alto vicentino è pronto e può ospitare i primi corsi!

Iniziamo alla grande Sabato 23 Ottobre: i momenti a ingresso libero


ore 14.00 Fabschool Tour con Robotic Wars, creazione Gadget con il taglio laser e presentazione tecnologie presenti: stampanti 3D, Sphero mini, robot, ricamatrice automatica (per queste attività non serve l’iscrizione)

ore 15.00 Inaugurazione Fabschool corner e presentazione delle attività

ore 15.30 Dimostrazioni di robotica con momento conviviale

Potrete vedere le tecnologie che saranno messe a disposizione del Faber Box, tra queste taglio laser, stampanti 3d PLA, Sphero mini, Robot, ricamatrice automatica.


Durante la giornata si terranno dei laboratori gratuiti presso l’aula Flexbox: Esercizi Modellazione 3D (forniamo noi i pc), Introduzione alla Stampa 3D, Robotica con Sphero.

Questa iniziativa è stata resa possibile grazie a Fabschool, di cui Megahub, progetto di Cooperativa Samarcanda, fa parte.


Fabschool ha come capofila Fondazione Edulife di Verona e ci permette di attivare tanti percorsi innovativi e tecnologici in collaborazione con Verona Fablab, 311 Verona, Mantova Fablab, Associazione Fablab Dolomiti, Consorzio Cata Belluno e impresa sociale Polo9. E’ realizzato con il sostegno di Fondazione Cariverona – clicca qui per ulteriori informazioni

Il Faber Box si trova in Via Tito Livio 23-25, Schio

Per maggiori informazioni potete scrivere a formazione@megahub.it o contattare il numero 
370 340 6726 anche via sms / whatsapp (rispondiamo in massimo 3 giorni lavorativi)

    Contattaci per avere maggiori informazioni



    Se vuoi aiutarci a spargere la voce usa le locandine che abbiamo caricato qui su Drive

    Centri estivi a fine agosto

    Un’intera settimana (o più) a contatto con la tecnologia tra coding, robotica, stampa 3D, progettazione e divertimenti, per imparare a NON FARSI USARE dal mondo digitale. Solo per veri maker!

    Età: dai 9 anni (bambini che hanno frequentato la quarta elementare) fino ai 13 anni (ragazzi della terza media)

    DATE: Prima Settimana 23-27 agosto / Seconda Settimana 30 agosto-3 settembre

    ORARI: dalle 9 alle 12:30

    SEDE: via Paraiso 60, Schio

    DESCRIZIONE ATTIVITÀ

    Gli incontri verranno realizzati con l’aiuto di tre esperti del mondo della robotica educativa, della modellazione 3D e dell’elettronica di base.

    Ogni incontro sarà in presenza con una piccola parte teorica iniziale e una parte pratica dove i partecipanti potranno imparare direttamente con la strumentazione messa a disposizione (non serve portare Tablet o PC)

    Per alcune attività saranno utilizzati dei dispositivi elettronici come Tablet e Pc e grazie l’uso di un proiettore, i partecipanti potranno seguire la lezione mantenendo tutte le distanze e le procedure codiv vigenti.

    Ecco alcune tematiche affrontate.

    • *Modellazione 3D con Tinkercad
    • *Stampanti 3D
    • *Taglio Laser e progettazione 2D
    • *Lego WeDo 2.0
    • *Microbit
    • *Minecraft
    • *Coding con Scratch
    • *Robotica educativa
    • *Elettronica di base

    Costi: 95 euro a settimana (costo ridotto per fratelli e sorelle)


    Per informazioni è consigliato inviare una email a fablab@megahub.it altrimenti tel/SMS/Whatsapp al +39 370 340 6726 (rispondiamo in massimo tre giorni lavorativi).


    Per iscriverti compila il modulo di seguito

      Nome e Cognome (richiesti):

      La tua e-mail (richiesto):

      Telefono (richiesto):

      In quale o quali settimane vuoi partecipare (dal computer tieni premuto CTRL per fare una selezione multipla)? :

      Note:

      Per inviare la richiesta dai il consenso all'utilizzo dei tuoi dati personali e clicca sul pulsante di seguito:

      Clicca di seguito per confermare i dati

      Il laboratorio al Faber box

      Abbiamo aspettato a dirvelo perchè con l’emergenza Covid tutte le attività in presenza sono state posticipate, ma finalmente abbiamo cominciato.

      Grazie al progetto Fabschool stiamo allestendo un nuovo fablab – laboratorio digitale – al Faber Box di Schio!

      Scopri Fabschool

      Nel Faber Box, edificio nell’area di Schio conosciuta come Campus, sono già presenti l’Informagiovani di Schio e tanti altri servizi per gli studenti delle scuole superiori di secondo grado che si trovano nel circondario, ci saremo anche noi con tutta l’attrezzatura per la prototipazione rapida, la robotica e le tecnologie per l’avvicinamento al digitale.

      Memo: cos’è Fabschool?

      “Con Fabschool vogliamo far nascere un luogo-ponte tra scuola e lavoro, disposto in orizzontale, non in una logica del ‘prima…dopo…’ che spesso caratterizza la distanza fra scuola e lavoro.

      Fabschool è un progetto che ha come capofila Fondazione Edulife di Verona e ci permetterà di attivare tanti percorsi innovativi e tecnologici.
      Grazie a Cooperativa Samarcanda (che gestisce Megahub) avremo delle collaborazioni proattive con Verona Fablab, 311 Verona, Mantova Fablab, Associazione Fablab Dolomiti, Consorzio Cata Belluno e impresa sociale Polo9. E’ realizzato con il sostegno di Fondazione Cariverona
      Visita il sito dedicato www.fabschool.it


      Clicca qui per vedere un video dove i nostri maker fanno l’unboxing del taglio laser che porteremo al Faber box


      Anche nel Giornale di Vicenza è uscito un articolo che parla di questo progetto, clicca sull’immagine di seguito per leggerlo

      Clicca sull’immagine per leggere l’articolo

      Tra le prossime attività in partenza di Fabschool dei dopo scuola sul tema della robotica per ragazzi e ragazze delle quarta e quinta superiore degli istituti dell’Alto Vicentino.

      Il luogo di ritrovo sarà il Faber Box, sede dell’Informagiovani di Schio.

      Quando: dal 6 al 18 settembre per 3 pomeriggi a settimana 

      Argomenti: si parlerà di robotica in modo informale utilizzando elementi di gamification

      1. Sphero parte 1: sfida su percorso. Vince chi riesce a fare più strada senza prendere penalità (senza toccare i bordi).Si possono usare solamente gli spostamenti / Sphero parte 2: sfida su percorso con spostamenti limitati. Vince chi riesce ad automatizzare meglio lo sphero utilizzando i sensori interni.
      2. E.do: attività robo-program (programmazione bracio robotico con blockly)
      3. Maqueen e microbit: sfida su percorso utilizzando microbit e robottino maqueen. In questo caso bisognerà programmare l’inseguitore di linea più efficiente possibile in modo da arrivare prima degli altri a completare il percorso
      4. Arduino: giornata di formazione pratica sui protocolli di comunicazione tra diversi dispositivi. Comunicazione Seriale, comunicazione i2c, scamibo di dati tramite pin analogici e digitali
      5. Progettp costruiamo il nostro robot! Dopo un breve corso di introduzione al taglio laser, i partecipanti devono modificare i robottini in modo che possano utilizzare una pala.

      N.B. non servono competenze specifiche ma creatività e voglia di imparare


      Per partecipare compila il modulo di seguito

        Nome e Cognome (richiesti):

        Telefono (richiesto):

        La tua e-mail (richiesto):

        Che classe e scuola frequenti :

        Per inviare la richiesta dai il consenso all'utilizzo dei tuoi dati personali e clicca sul pulsante di seguito:

        Clicca di seguito per confermare i dati

        Oppure aiutaci a spargere la voce – qui puoi scaricare la locandina

        Se vuoi saperne di più su Fabschool clicca qui

        #fabschool – Percorso Arduino e robotica

        Qui approfondiamo i percorsi di alternanza scuola lavoro / PCTO svolti nell’ambito Arduino / elettronica / robotica con gli studenti del Liceo Scientifico Tron e dell’ITIS De Pretto.

        Hanno acquisito le nozioni fondamentali per portare a termine un progetto utilizzando le varie schede in commercio e gli strumenti online messi a disposizione dalla community.

        Arduino su tavolo lavoro in officina Megahub
        Fablab Megahub

        Il tutor è stato Silvano Zambon

        “la robotica ci servirà come ‘template di progetto’: costruiremo un robot in grado di muoversi in un piano e di interfacciarsi con il mondo esterno grazie a diversi sensori”.

        Argomenti:

        1. basi di Elettronica: componenti principali (potenziometri, bottoni, led, resistenze ecc…), saldatura a stagno
        2. Scheda e IDE Arduino
        3. Programmazione e coding
        4. Accensione led – motori DC, passo passo o stepper – utilizzo shield – studio sensori

        Strumenti:

        • -Arduino: https://www.arduino.cc/
          Piattaforma open source basata su software e hardware molto facili da utilizzare. Le schede arduino sono in grado di leggere input (ad esempio un tasto premuto, un tweet da twitter, oppure il risultato di un sensore) e di trasformarlo in un output (accensione di un led, attivazione di un motore, ecc).
          E’ possibile comunicare con la scheda mandando un set di istruzioni attraverso l’IDE di programmazione.
        • -Expander kit che può essere prestato da Megahub, con cui è possibile trasformare l’arduino in un robot pilotato da due motori DC. Il kit comprende il case per il robot, motori, ruote, batteria e cavi per i cablaggi.

        Scopri cos’è Megahub o iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornat*

          Nome e Cognome (richiesti):

          La tua e-mail (richiesto):

          Cosa ti interessa di Megahub (facoltativo - per selezioni multiple tieni premuto su CTRL):

          Telefono (facoltativo):

          Età (facoltativo):

          Comune di residenza/domicilio (facoltativo):

          Note:

          Dai il consenso all'utilizzo dei tuoi dati personali?

          (obbligatorio)

          Clicca di seguito per confermare i dati

          Scopri Fabschool

          Ti interessa sapere quali corsi organizziamo in Megahub? Visita la pagina dedicata, clicca qui

          Feedback corso Tinkercad – modellazione 3D – per docenti

          Abbiamo organizzato un corso su Tinkercad per docenti di scuole elementari, medie e superiori (1 e 2). Ma partiamo spiegandovi cos’è Tinkercad

          Tinkercad è un software di modellazione 3D

          “La modellazione 3D è un processo nel quale il software viene utilizzato per creare una rappresentazione matematica di un oggetto o di una forma tridimensionale. L’oggetto creato viene chiamato modello 3D e viene utilizzato in un’ampia varietà di settori. Nell’industria cinematografica e televisiva, così come in settori quali videogiochi, architettura, costruzioni, sviluppo dei prodotti, scienza e medicina, i modelli 3D vengono utilizzati per visualizzare, simulare ed eseguire il rendering di progetti grafici.

          Tinkercad è un’app gratuita e facile da usare per la progettazione 3D, l’elettronica e la codifica. Può essere usata da insegnanti, bambini, appassionati e progettisti per immaginare, progettare e creare qualsiasi cosa! (www.tinkercad.com)
          Alcuni esercizi fatti durante il corso

          Durante il corso il nostro tutor Silvano ha dimostrato come Tinkercad sia un buon punto di partenza per l’insegnamento delle materie STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics).

          A partire da giochi e applicazioni elementari alla creazione di personaggi, paesaggi e sceneggiature per videogiochi o animazioni, è il punto di partenza necessario per cominciare a lavorare con la stampa 3d. Inoltre Tinkercad è uno strumento gratuito disponibile su piattaforma online che quindi non necessita di installazione.


          Se ti interessa saperne di più contattaci via email (formazione@megahub.it) o clicca sull’immagine di seguito

          fabschool
          Scopri Fabschool!

          Project Work Media -software opensource- PCTO

          Il primo project work in Megahub riguarda l’ambito Media


          Cos’è un project work?
          Un compito che simula la preparazione ad un colloquio con un potenziale cliente da parte di un freelance.

          Destinatari: 39 studenti del Liceo Tron e del Liceo Martini che hanno terminato o sono a ¾ del percorso Media con il tutor Luigi De Frenza, libero professionista che si occupa di fotografia e grafica.

          Le regole del gioco

          Gli studenti hanno elaborato dei progetti durante il corso Media valido come PCTO (tra gli argomenti affrontati fotografia, grafica, scrittura creativa, web) e li hanno caricati sulla piattaforma web Vedostorie.it accedendo con il loro nome utente

          L’obiettivo

          Interagire con un potenziale cliente dimostrando le proprie competenze in uno dei seguenti ambiti

          • -le basi della fotografia e l’uso di app per smartphone per correzione foto 
          • -Grafica bitmap con Gimp (alternativa open source a Photoshop)
          • -Preparazione foto – DARKTABLE (alternativa a Lightroom)
          • -Grafica vettoriale con Inkscape (alternativa a Illustrator) 
          • -Impaginazione con Scribus (alternativa a InDesign – documenti multipagina) 
          • -WordPress e uso di Elementor 
          • -Scrittura Creativa 

          Nel video di seguito il tutor Luigi De Frenza spiega gli strumenti illustrati durante il corso, tutti software open source.

          (DA WIKIPEDIA) Un software open source è reso tale per mezzo di una licenza attraverso cui i detentori dei diritti favoriscono la modifica, lo studio, l’utilizzo e la redistribuzione del codice sorgente. Caratteristica principale dunque delle licenze open source è la pubblicazione del codice sorgente (da cui il nome). Il fenomeno ha tratto grande beneficio da Internet, perché esso permette a programmatori distanti di coordinarsi e lavorare allo stesso progetto. Alla filosofia del movimento open source si ispira il movimento di contenuto aperto: in questo caso, ad essere liberamente disponibile non è il codice sorgente di un software, ma contenuti editoriali quali testiimmaginivideo e musicaWikipedia è un chiaro esempio dei frutti di questo movimento. Attualmente, l’open source tende ad assumere rilievo filosofico, consistendo in una nuova concezione della vita, aperta ed ostile a qualsiasi appannaggio esclusivo, che l’open source si propone di superare mediante la condivisione della conoscenza.

          “Ciao, mi chiamo Luigi de frenza, sono un libero professionista e mi occupo di formazione. Nasco come web designer e grafico, ma nel corso del tempo alcune mie passioni sono diventate parte integrante del mio lavoro, come ad esempio fotografia e video.

          Ho una specializzazione in fotografia di scena e lavoro per le arti performative in genere come e progetti di comunicazione aziendale, video clip musicali,  documentari e video aziendali.

          Dal 2016 collaboro con Megahub. Con loro condivido il motto “immaginare, condividere e fare”. In questi anni ho messo a disposizione la mia competenza attraverso corsi di fotografia e programmi di grafica indirizzati a aspiranti imprenditori e hobbisti.

          Dal 2020 grazie al progetto Fabschool e i progetti con gli istituti scolastici sto seguendo tre gruppi di studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Schio. Abbiamo parlato di fotografia ed educazione allo sguardo, applicazioni per la modifica di immagini e abbiamo fatto un’introduzione al mondo della grafica.
          Abbiamo visto anche il processo digitale, pixel, formati e qualità delle immagini secondo aspetti tecnici e informatici (es.raw, jpg) fino a come funzionano le fotocamere reflex, mirrorless, ecc”


          Luigi ha seguito i ragazzi facendo usare loro la piattaforma vedostorie.it. Grazie a questo sito web che ha sviluppato, i partecipanti ai suoi percorsi possono caricare qui i loro progetti per confrontarsi con lui in modo molto diretto

          Piattaforma di collaborazione tra tutor e studenti

          Tra gli studenti che hanno partecipato, Arianna e Patrizia Anna Patrizia della quarta del Liceo Scienze Umane A. Martini di Schio ci hanno autorizzato a condividere con voi i loro lavori

          volantino di un bar ecologico realizzato con Inkscape

          Arianna Filippi: “Ho usato Inskape perché mi aiuta nella stesura del testo, dei suoi contenuti e nel ritaglio delle foto.
          L’ho utilizzato per creare un volantino di un bar ecologico: è molto semplice da utilizzare ed è bello poter unire una foto ad una scritta creando un contrasto con lo fondo.
          Posso scegliere la misura del volantino su diverse unità di misura a mio piacimento. Ho la possibilità di scegliere qualsiasi tonalità di colore per lo sfondo, ci sono tantissimi font di scrittura con cui esaltare il testo”

          Se avessi avuto più tempo per il progetto che stai presentando cosa avresti fatto?

          “Per il volantino la prima idea che ho avuto era creare una casa del thè stile British che richiamasse l’idea dei vecchi salotti delle signore dell’ottocento accentuando però l’idea di modernità con l’inserimento di elementi più moderni come ad esempio il logo di una chitarra o un giradischi. Avrei esaltato anche una biblioteca privata dove le persone possano leggere indisturbate mentre bevono un thè in totale relax.
          Ovviamente tutti gli oggetti utilizzati sono di materiale riciclato dal legno dei tavoli e delle sedie, alla carta dei tovaglioli e dei bicchieri”


          fotomontaggio realizzato con grafica bitmap con Gimp

          Patrizia Anna Manea “Uso Gimp invece di Inkscape perché mi trovo molto bene lavorando con i diversi livelli, in modo da riuscire a fondere le varie immagini come se si trattasse di una sola immagine. Inoltre, credo che Gimp sia molto efficace con i fotomontaggi, come il progetto in questione”


          Kit LEGO Education WeDo 2.0: è uscito il video su Youtube

          Michael Broccardo ha pubblicato sul nostro canale Youtube un video riguardo il kit LEGO Education WeDo 2.0


          Kit Lego Wedo

          Il kit preferito dai docenti delle scuole primarie per fare in modo che piccoli maker inizino a programmare anche da zero .

          ” Il set LEGO® Education WeDo 2.0 nasce per progettare, costruire e quindi programmare modelli motorizzati basati su mattoncini LEGO® Education, sviluppato per l’insegnamento della robotica educativa, del coding e delle materie STEM nella scuola di base (primaria e secondaria di primo grado).  Il set base è una soluzione pratica, “hands-on” che stimola la curiosità degli studenti e li porta ad approfondire con entusiasmo concetti teorici relativi a robotica, coding, scienze, tecnologia, informatica e matematica. Questa li porta a interrogarsi sistematicamente sulla realtà, osservandone i fenomeni, facendo ipotesi e creando delle soluzioni concrete a problemi ispirati alla vita reale” www.campustore.it/lego-education-wedo-2-0-set-base-per-2-studenti.html

          Michael è comunicatore scientifico e fondatore di Science on Fire , da anni si occupa di rendere la scienza alla portata di tutti. La diretta su Youtube è realizzata in collaborazione con Fondazione Cariverona all’interno del progetto Fabvan


          Scopri le altre attività organizzate da Michael in Megahub

          centri estivi


          Se vuoi restare sempre aggiornat* sulle nostre inizative, l’ideale è iscriverti alla nostra newsletter: grazie all’integrazione con la piattaforma Mailchimp potari scegliere gli argomenti che ti interessano di più
          (se sei già iscritt* ma vuoi modificare le tue preferenze compila anche tu il modulo di seguito)

            Nome e Cognome (richiesti):

            La tua e-mail (richiesto):

            Cosa ti interessa di Megahub (facoltativo - per selezioni multiple tieni premuto su CTRL):

            Telefono (facoltativo):

            Età (facoltativo):

            Comune di residenza/domicilio (facoltativo):

            Note:

            Dai il consenso all'utilizzo dei tuoi dati personali?

            (obbligatorio)

            Clicca di seguito per confermare i dati

            #fabschool – Corso Media: alcuni scatti e commenti dai partecipanti

            Tra le attività che hanno riscosso maggiore successo con gli studenti degli istituti Liceo Tron e Liceo Martini di Schio c’è il corso “Media”. Ideato e organizzato in collaborazione con Luigi De Frenza che lavora come freelance negli ambiti Fotografia, Video, Formazione e collabora con noi di Megahub fin dalla nostra apertura nel 2016.

            Tra le tante iniziative fatte con Luigi il Workshop sulla foto di prodotto o i corsi tenuti qui nella nostra sede, da quelli classici sulla fotografia ai più sperimentali e “laboratoriali”, ad esempio sulla post produzione fotografica o i software open source di grafica.

            Un corso completo sul mondo Web Media: fotografia, grafica, creazione siti internet con WordPress, scrittura creativa.

            corso media
            La copertina del corso Media
            tenuto da Luigi De Frenza

            Tra gli argomenti affrontati:
            o le basi della fotografia e l’uso di app per smartphone
            o Grafica bitmap con Gimp (alternativa a Photoshop)
            o Preparazione foto con DARKTABLE (alternativa open source a Lightroom)
            o Grafica vettoriale con Inkscape (alternativa a Illustrator)
            o Impaginazione con Scribus (alternativa a InDesign)
            o WordPress e uso di Elementor
            o Scrittura Creativa

            Come dicevamo le iscrizioni dei mesi scorsi e i feedback ricevuti sono così sorprendenti che non possiamo perdere l’occasione di condividere con voi alcuni risultati e pensieri.

            Ecco quindi i lavori realizzati dai ragazzi e alcune suggestioni che ci hanno dato

            “Per approfondire competenze che in futuro mi potranno tornare utili” Erik, Liceo Tron-Zanella

            Mi interessava seguire il corso Media, nell’ambito della fotografia, della grafica, della creazione dei siti internet e della scrittura creativa, perchè tutto ciò che ha a che fare con la creatività mi affascina sin da piccola” Chiara. Liceo Tron-Zanella

            p.s. proprio in questi giorni ci stanno arrivando nuove foto quindi aggiorneremo questa pagina ancora, tornate a dare un occhio 😉


            Scopri cos’è Megahub o iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornat*

              Nome e Cognome (richiesti):

              La tua e-mail (richiesto):

              Cosa ti interessa di Megahub (facoltativo - per selezioni multiple tieni premuto su CTRL):

              Telefono (facoltativo):

              Età (facoltativo):

              Comune di residenza/domicilio (facoltativo):

              Note:

              Dai il consenso all'utilizzo dei tuoi dati personali?

              (obbligatorio)

              Clicca di seguito per confermare i dati

              fabschool
              Scopri Fabschool!

              Ti interessa sapere quali corsi organizza Luigi o quelli che facciamo qui in Megahub? Visita la pagina dedicata, clicca qui

              #fabschool – Corso Fusion 360: 2D / 3D

              Con gli studenti delle classi quarte e quinte del Liceo Scientifico Tron e dell’ITIS De Pretto abbiamo organizzato un corso su Fusion 360: qui di seguito maggiori informazioni e alcuni esempi dei lavori svolti dai ragazzi.

              Corso Fusion 360

              Pensato come un percorso formativo incentrato sulla progettazione e utilizzo del software Fusion 360 di Autodesk il corso si è tenuto in modalità online con esercitazioni pratiche. Sono stati approfonditi: disegno 2d, disegno 3d, parametrizzazione, rendering


              Il docente è stato Martino Sasso: tra i fondatori di Megahub, è un giovane designer laureato allo IED di Milano in Industrial Design. Collabora con Cooperativa Samarcanda ma è un freelance che segue aziende, professionisti e artigiani del digitale.

              Quando gli abbiamo chiesto di programmare questo corso le sue parole sono state: “Certo, il corso su Fusion 360 è un’immersione nel mondo del lavoro del terzo millennio!

              Fusion è un software che permette di entrare nel vivo della progettazione sin dai primi passi grazie alla sua intuitività e alle più disparate funzioni: modellazione 3D avanzata e parametrica in continuo sviluppo, elaborazione di tavole tecniche e di presentazione grazie alle funzioni avanzate di impaginazione e rendering fotorealistico, processo di esportazione semplificato per la stampa 3d e le lavorazioni 2d come taglio laser e taglio ad acqua e infine le funzioni di produzione per asportazione come la creazione di percorsi macchina 2D e 3D per centri di lavoro.

              Fusion 360 è il software per entrare a gamba tesa nel mondo del lavoro progettuale e produttivo, ed è gratuito per gli studenti!” (visita il suo profilo su Linkedin)

              corso Fusion

              Scopri cos’è Megahub o iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornat*

                Nome e Cognome (richiesti):

                La tua e-mail (richiesto):

                Cosa ti interessa di Megahub (facoltativo - per selezioni multiple tieni premuto su CTRL):

                Telefono (facoltativo):

                Età (facoltativo):

                Comune di residenza/domicilio (facoltativo):

                Note:

                Dai il consenso all'utilizzo dei tuoi dati personali?

                (obbligatorio)

                Clicca di seguito per confermare i dati

                fabschool
                Scopri Fabschool!

                #fabschool – Videogame Lab – com’è andata?

                Con gli studenti delle classi terze e quarte del Liceo Scientifico Tron abbiamo organizzato un corso sulla creazione di videogiochi, vi va di sapere come è andata?

                cover corso Videogame LAB

                Il tutor è stato Michael Broccardo, ecco alcune informazioni su di lui

                “sono specializzato nel comunicare la scienza all’interno dei vari target d’età e nella creazione di percorsi laboratoriali scientifici per scuole e le aziende. Attualmente lavoro e gestisco “SCIENCE ON FIRE“, un progetto personale di divulgazione scientifica a 360°.

                Durante il mio percorso di laurea in Biomolecular Sciences and Technology a Trento presso il Centro di Biologia Integrata, oltre ad approfondire le mie conoscenze in ambito scientifico, mi sono reso conto che difficilmente tutto quel sapere, quelle conoscenze, trovavano il modo di uscire dalle aule e laboratori, per diventare nozioni fruibili a tutti, anche ai non addetti al lavori” (broccardomichael.wordpress.com)

                Questo corso era rivolto a ragazzi interessati ad addentrarsi nel mondo della programmazione di base e medio/avanzata.

                Infatti, utilizzando il software RPG Maker, un programma di editor per videogiochi 2D messo a disposizione dal tutor, ognuno di loro ha sviluppato un project-game.

                In questo modo hanno avuto la possibilità di approfondire anche gli aspetti ludico-narrativi dietro la costruzione di un videogioco e affrontare il tema della gamification

                Di seguito alcuni scatti dei progetti realizzati

                Videogame lab

                Videogame Lab Fabschool

                Gli argomenti trattati durante il corso:

                • La Gamification: che cos’è e come influenza la nostra società
                • La narrazione digitale: come comunicare nell’era moderna
                • Cosa si nasconde dietro un videogioco. Industria, marketing e programmazione
                • I pilastri del gaming: storia, grafica, musica ed emozioni
                • Fondamenti di progettazione
                • Gli strumenti del creativo: teoria e pratica di creazione

                Scopri cos’è Megahub o iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornat*

                  Nome e Cognome (richiesti):

                  La tua e-mail (richiesto):

                  Cosa ti interessa di Megahub (facoltativo - per selezioni multiple tieni premuto su CTRL):

                  Telefono (facoltativo):

                  Età (facoltativo):

                  Comune di residenza/domicilio (facoltativo):

                  Note:

                  Dai il consenso all'utilizzo dei tuoi dati personali?

                  (obbligatorio)

                  Clicca di seguito per confermare i dati


                  fabschool
                  Scopri Fabschool!

                  E’ arrivato Fabschool!

                  Un progetto di cui siamo partner che intende attivare spazi di sperimentazione tecnologica e creativa per connettere la scuola alle nuove esigenze del mercato del lavoro, in una parola: Fabschool!

                  Fabschool ha come capofila Fondazione Edulife di Verona e ci permetterà di attivare tanti percorsi innovativi e tecnologici in collaborazione con Samarcanda (che gestisce Megahub), Verona Fablab, 311 Verona, Mantova Fablab, Associazione Fablab Dolomiti, Consorzio Cata Belluno e impresa sociale Polo9, con il sostegno di Fondazione Cariverona.

                  Le attività in programma si svolgono on-line e per ora sono dedicate a studenti che devono svolgere i PCTO (ex Alternanza Scuola Lavoro).

                  Appena possibile i corsi e laboratori saranno organizzati di persona presso il Faberbox di Schio.


                  Clicca qui e scopri come sono andate le prime attività con le scuole di Schio


                  oppure visita il sito dedicato www.fabschool.it

                  Visita il sito fabschool.it

                  Per ulteriori informazioni


                  Alcune foto e un breve video riguardo le attività in corso