Megahub Education: attività con le scuole

In questo post vi raccontiamo quanto abbiamo fatto finora con le scuole: parleremo anche delle prossime attività a partire da settembre per docenti, educatori e genitori

Continua la lettura

Attività per docenti e genitori

Si è conclusa la settimana di incontri al Faber Box dedicati a insegnanti e genitori degli studenti delle scuole primarie e secondarie dell’Alto Vicentino. Degli incontri che abbiamo chiamato “Pillole di Robotica e Digitale”.

Non sei riuscito/a a partecipare?

Non preoccuparti: di seguito ti raccontiamo com’è andata e ci diamo l’arrivederci a metà agosto, quando faremo dei corsi gratuiti a riguardo per docenti e genitori!

Continua la lettura

Hackathon sulle SMART CITIES

Cos’è un hackathon?

Un hackathon (anche detto hackfest) è un evento al quale partecipano, a vario titolo, esperti di diversi settori dell’informatica: sviluppatori di software, programmatori e grafici. Un hackathon generalmente ha una durata variabile tra un giorno e una settimana. Un hackathon può avere varie finalità lavorative, didattiche, sociali.

Il termine nasce dalla crasi di due termini: hack (in informatica violareattaccare) e marathon (maratona) partendo proprio dal virtuosismo informatico promosso dagli hacker.

(…) A partire dagli anni duemila gli hackathon hanno ampliato i loro orizzonti diventando occasioni promosse da società del settore informatico per lo sviluppo rapido di nuovi software[8] e, grazie al loro approccio tipico di problem solving[9] (soluzione dei problemi), terreno di ricerca da parte di venture capitalist (traducibile con capitalisti di ventura) di nuovi team (gruppi di lavoro), startup (nuove e dinamiche aziende) o aree geografiche in cui investire o idee innovative da finanziare.

Tradizionalmente gli hackathon partono con una presentazione del programma e, se esiste, dell’argomento al centro dell’evento. I partecipanti passano alla proposta di idee e alla formazione di squadre in base agli interessi e alle competenze. Le squadre sono formate generalmente da 4-5 persone (cit. Wikipedia)


Venerdì 08 Aprile dalle 8:00 alle 18:00 studenti e studentesse si sfideranno con idee innovative riguardo al tema Smart Cities

Ci saranno 3 sfide tra cui scegliere per inventare nuove soluzioni in uno di questi ambiti:

1.Smart City Model

La smart city è una città che gestisce le risorse in modo intelligente, mira a diventare economicamente sostenibile ed energeticamente autosufficiente, ed è attenta alla qualità della vita e ai bisogni dei propri cittadini.

2.Smart City Nervous System

Il “sistema nervoso” della città, che rappresenta un insieme di strumenti, sensori, ecc che permettono agli edifici (privati e non) di ottenere informazioni, per comunicarle ai residenti. Miglioramenti dell’efficienza elettrica di tutto, illuminazione, servizi, parcheggi, trasporti pubblici …

3.Smart City Environmental Tool

Uno degli strumenti più utili simbolo della smart-city è la colonnina di acquisizione informazioni ambientali (temperatura, umidità, polveri, vento, rumore, ecc. ) che possa condividere informazioni con l’infrastruttura della città…


Se vuoi partecipare o vedere le risorse già messe a disposizione dai nostri tutor vai nel sito dedicato
http://smartcity-at-fablab.jrdt.cloud/

Hackathon sulle SMART CITY

Cos’è un hackathon?

Un hackathon (anche detto hackfest) è un evento al quale partecipano, a vario titolo, esperti di diversi settori dell’informatica: sviluppatori di software, programmatori e grafici. Un hackathon generalmente ha una durata variabile tra un giorno e una settimana. Un hackathon può avere varie finalità lavorative, didattiche, sociali.

Il termine nasce dalla crasi di due termini: hack (in informatica violareattaccare) e marathon (maratona) partendo proprio dal virtuosismo informatico promosso dagli hacker.

(…) A partire dagli anni duemila gli hackathon hanno ampliato i loro orizzonti diventando occasioni promosse da società del settore informatico per lo sviluppo rapido di nuovi software[8] e, grazie al loro approccio tipico di problem solving[9] (soluzione dei problemi), terreno di ricerca da parte di venture capitalist (traducibile con capitalisti di ventura) di nuovi team (gruppi di lavoro), startup (nuove e dinamiche aziende) o aree geografiche in cui investire o idee innovative da finanziare.

Tradizionalmente gli hackathon partono con una presentazione del programma e, se esiste, dell’argomento al centro dell’evento. I partecipanti passano alla proposta di idee e alla formazione di squadre in base agli interessi e alle competenze. Le squadre sono formate generalmente da 4-5 persone (cit. Wikipedia)

Continua la lettura

#fabschool – Percorso Arduino e robotica

Qui approfondiamo i percorsi di alternanza scuola lavoro / PCTO svolti nell’ambito Arduino / elettronica / robotica con gli studenti del Liceo Scientifico Tron e dell’ITIS De Pretto.

Hanno acquisito le nozioni fondamentali per portare a termine un progetto utilizzando le varie schede in commercio e gli strumenti online messi a disposizione dalla community.

Arduino su tavolo lavoro in officina Megahub
Fablab Megahub

Il tutor è stato Silvano Zambon

“la robotica ci servirà come ‘template di progetto’: costruiremo un robot in grado di muoversi in un piano e di interfacciarsi con il mondo esterno grazie a diversi sensori”.

Argomenti:

  1. basi di Elettronica: componenti principali (potenziometri, bottoni, led, resistenze ecc…), saldatura a stagno
  2. Scheda e IDE Arduino
  3. Programmazione e coding
  4. Accensione led – motori DC, passo passo o stepper – utilizzo shield – studio sensori

Strumenti:

  • -Arduino: https://www.arduino.cc/
    Piattaforma open source basata su software e hardware molto facili da utilizzare. Le schede arduino sono in grado di leggere input (ad esempio un tasto premuto, un tweet da twitter, oppure il risultato di un sensore) e di trasformarlo in un output (accensione di un led, attivazione di un motore, ecc).
    E’ possibile comunicare con la scheda mandando un set di istruzioni attraverso l’IDE di programmazione.
  • -Expander kit che può essere prestato da Megahub, con cui è possibile trasformare l’arduino in un robot pilotato da due motori DC. Il kit comprende il case per il robot, motori, ruote, batteria e cavi per i cablaggi.

Scopri cos’è Megahub o iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornat*

[contact-form-7 404 "Non trovato"]
Scopri Fabschool

Ti interessa sapere quali corsi organizziamo in Megahub? Visita la pagina dedicata, clicca qui